Modello autodichiarazione per spostamento

Qui sotto puoi scaricare il nuovo modulo di autodichiarazione predisposto in base a quanto previsto dal DPCM del 9 marzo 2020 concernente lo spostamento delle persone fisiche in entrata, in […]

Esplora contenuti correlati

I detti pofani

I proverbi e modi di dire sono da sempre considerati come piccole perle di saggezza, ne abbiamo raccolto alcuni che ci sembravano i più simpatici.

 

…sulle stagioni

 

“Gennàre… gliù pèssime, gl’amàre!”

Gennaio è il mese più freddo.

“Alla Cannelòra gliù giórne cresce de n’óra!”

Il 2 febbraio, giorno della Candelora le giornate “si allungano” di un’ora.

“Se de Febbràre tòna l’annàta sarà bòna!”

Le piogge di febbraio danno buon raccolto.

“Màrze pazzarièglie… pure se ce sta gliù sóle,pòrta l’umbrella!”

Marzo è ingannevole, è meglio portare l’ombrello anche se c’è il sole.

“Abbrìle freddulìne tàntu pane i puóche vìne!”

Il freddo di aprile favorisce il grano, ma danneggia il vino.

“Màggie assulàte tùtte a bòn mercàte!”

Il sole di maggio favorisce la maturazione dei frutti e quindi porta l’abbondanza.

“Giùgne rènne chélle che gennàre prènne!”

Giugno con i suoi frutti ricompensa il contadino delle fatiche di gennaio.

“A Lùglie gràn calura, a Gennàre gràn freddura!”

Un luglio molto caldo preannuncia un gennaio molto freddo.

“Agóste coda d’estate i càpe de mmièrne!”

Con le piogge d’Agosto l’estate può essere considerata finita.

“Aria settembrina, frìsche de séra i de mmatìna!”

A Settembre si avverte l’escursione termica tra il giorno e la notte.

“O è mòlle o assùtte, a Sàn Lùca sémena tùtte!”

A San Luca 18 ottobre è il momento di seminare tutto.

“A Sànta Lucìa nù pàsse da caglìna, a Sàn Giuvànne nù pàsse da gigante!”

Le giornate si allungano poco a S. Lucia un po’ di più a S Giovanni.

“Natàle cu’ gliù sóle, Pasqua cu’ gliù fuóche!”

Natale con il sole, Pasqua con il fuoco.

 


 

…dettati dalla saggezza popolare…

 

“Quànde se vuónne bene gliù sóle i la lùna e marito, de le stélle nen hànne paùra !”

Quando c’è accordo tra moglie qualsiasi problema si risolve.

“Le biastéme accuógliene la maraviglia arrèsce!”

Mai meravigliarsi degli altri.

“Annuómene gliù diàvere i spùntene le còrna!”

Nomini il diavolo e spuntano le corna.

“A chì nen sa fa, puóche c’attòcca!”

Chi non sa approfittare delle situazioni non avrà successo.

“Chi fa la pècura, gliù gliùpe se gli màgna!”

Buoni si ma stupidi mai!

“Fà bène i scorda, fà màle i pènsa!”

Fa del bene e dimentica, fa del male e pensaci.

“A lavà la ciòcca a gl’àsene, piérde tiémpe i sapóne!”

A lavare le orecchie all’asino si perde tempo e sapone.

“ Chì gìra lécca, chi stà dèntre se sécca!”

Chi si attiva ottiene dei risultati migliori di chi è passivo.

“La céra se cunsùma, gliù muórte nen cammina!”

Non bisogna mai perdersi in chiacchiere.

“Quànde gliù gàtte nen po’ arrivà a lù làrde, dìce ca vè de rànceche!”

Come dire: la volpe che non arriva all’uva dice che è acerba.

“A chi ce fà gl’uóve gliù caglie, i a chì mànche la caglìna!”

Come dire: a chi tanto e a chi niente.

Condividi: