Modello autodichiarazione per spostamento

Qui sotto puoi scaricare il nuovo modulo di autodichiarazione predisposto in base a quanto previsto dal DPCM del 9 marzo 2020 concernente lo spostamento delle persone fisiche in entrata, in […]

Esplora contenuti correlati

Fattura elettronica

Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013, ha fissato la decorrenza degli obblighi di utilizzo della fatturazione elettronica nei rapporti economici con la Pubblica Amministrazione ai sensi della Legge 244/2007, art. 1 commi da 209 a 214. In ottemperanza a tale disposizione, questa Amministrazione, a decorrere dal 31 marzo 2015, non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato delle fattura elettronica” del citato DM n. 55/2013.

Dal 31 marzo 2015 al 30 giugno 2015 questa amministrazione potrà ancora procedere al pagamento delle fatture cartacee purché emesse prima del 31 marzo 2015 anche se ricevute dopo tale data. Dal 01 luglio 2015 non si potrà procedere ad alcun pagamento, nemmeno parziale, sino alla ricezione della fattura in formato elettronico.
Inoltre ai sensi dell’art. 25 del Decreto Legge n. 66/2014, al fine di garantire l’effettiva tracciabilità dei pagamenti da parte delle pubbliche amministrazioni, le fatture elettroniche emesse verso le PA dovranno riportare:

•    Il codice identificativo di gara (CIG), tranne i casi di esclusione dall’obbligo di tracciabilità di cui alla Legge n. 136 del 13 agosto 2010;
•    Il codice unico di progetto (CUP), in caso di fatture relative a opere pubbliche.

Pertanto questa Amministrazione non potrà procedere al pagamento delle fatture elettroniche che non riportano i codici CIG e CUP, ove previsto.

Il Codice Univoco Ufficio è una ulteriore informazione obbligatoria della fattura elettronica e rappresenta l’identificativo univoco che consente al Sistema di Interscambio (SDI), gestito dall’Agenzia delle Entrate, di recapitare correttamente la fattura elettronica all’Ufficio destinatario.

Si comunica che il Comune di Pofi ha i seguenti Codici: 

  • 7SW3A4 UFFICIO PROTOCOLLO – Area Amministrativa
  • 44IGHO UFFICIO POLIZIA LOCALE – Area Vigilanza
  • R9JO01 UFFICIO SERVIZI SCOLASTICI – Area Socio Assistenziale
  • HQLZGKUFFICIO SERVIZI SOCIALI – Area Socio Assistenziale
  • 8AGNZR UFFICIO SERVIZI CULTURALI – Area Culturale
  • ZUEY8Y UFFICIO TECNICO – Area Tecnica
  • RI2EXV UFFICIO SERVIZI DEMOGRAFICI – Area Demografica Statistica
  • PPSPRP UFFICIO RAGIONERIA – Area Economica Finanziaria
  • N0SOH9 SEGRETARIO COMUNALE – Segreteria
  • UF53KJ Uff_eFatturaPA

Si invitano i fornitori a consultare il sito www.fatturapa.gov.it nel quale sono disponibili ulteriori informazioni in merito alle modalità di predisposizione e trasmissione della fattura elettronica.

Sul sito AgiD sono inoltre fornite indicazioni “per il supporto per lo sviluppo di strumenti informatici “open source” per la fatturazione elettronica” (art. 4, c. 2, DM 55/2013). In particolare è liberamente scaricabile il software “Modulo di Fatturazione attiva” reso disponibile dalla Regione Lazio.

Condividi: